La pedemontana tra l’Astico e il Brenta corrisponde alle colline che si stendono ai piedi dell’Altopiano di Asiago, ben soleggiate e in origine ammantate dal bosco di roverella frammisto ad arbusti dai caratteri submediterranei. Da questo quadro botanico si è passati nei millenni all’odierno paesaggio agrario che alterna coltivi, pascoli e zone alberate. È uno scenario assai pittoresco, se solo si pensa ai luoghi dei celebri vini di Breganze e alla fioritura dei ciliegi a Marostica. Resta comunque un territorio appartato, che non ha subito le trasformazioni agrarie della pianura.

Proprio per questo Lusiana, il più meridionale dei comuni dell’Altopiano di Asiago, ha assunto il ruolo di testimone dell’agricoltura tradizionale. In paese si visita il museo etnografico del Palazzon e in ottobre si tiene la manifestazione “Pomo Pero”, dedicata alle antiche varietà di frutta locali: mele d’aspetto un po’ sofferto, ma particolarissime per sapore e storia. Per il resto il calendario della pedemontana è fitto di eventi: Thiene, celebre per la rievocazione storica e la mostra casearia, ospita esposizioni micologiche in primavera e in autunno; Lugo, che lega il suo nome a due importanti ville del Palladio, è al centro dell’interesse ai primi d’ottobre per una mostra che culmina nei concorso “Maron de oro” e “Nosa de oro”.

Analogo orgoglio spetta a Valrovina, località di Bassano del Grappa dove nella prima metà di ottobre si tiene la “Festa del Maron”. Menzione aggiuntiva spetta infine a Valstagna, più addentro nel Canale di Brenta, dove a metà maggio, si tiene la “Mostra dei fiori spontanei e dei funghi di primavera”. Sarà l’occasione per visitare il museo etnografico di palazzo Perli, ma anche per un’impresa unica nel suo genere, la salita all’altopiano di Asiago lungo la Calà del Sasso, la scalinata di 4444 gradini aperta nel XIV secolo per volere di Gian Galeazzo Visconti.

Traduttore automatico

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Cerca nel sito

APP Sapori Vicentini

mobile devices

La APP "Sapori Vicentini - Proposte di turismo enogastonomico nella provincia del Palladio", realizzata dal Consorzio Vicenzaè, ti permette di rimanere sempre aggiornato su tutte le novità e le proposte riguardanti l'enogastronomia vicentina.

VICENZA CUORE DEL VENETO

veneto.to

vicenza-e-cuore-del-veneto

vicenza-patrimonio-unesco

Visita www.vicenzae.org,
il portale turistico di Vicenza
e della sua provincia.

Contattaci

Consorzio Turistico Vicenza è
Via Montale 25, 36100 Vicenza - Italy

Telefono: +39 0444 99 47 70
Fax: +39 0444 99 47 79

Web: www.saporivicentini.it

Pagina Facebook